PERMESSI PER LUTTO O GRAVE INFERMITÀ

 LO SAPEVI CHE: nel pubblico impiego è prevista una maggiore tutela ed è quindi possibile fruire di 3 giorni di permesso per ogni evento luttuoso. Tali giorni però devono essere utilizzati continuativamente (quindi compresi i giorni festivi e quelli non lavorativi). Negli Enti Locali si aggiunge inoltre il permesso lutto anche per il decesso degli affini entro il primo grado (es: suoceri).

1. COSA SONO I PERMESSI PER LUTTO O GRAVE INFERMITÀ?

I lavoratori e le lavoratrici dipendenti hanno diritto a 3 giorni complessivi di permesso retribuito all'anno in caso di decesso o di documentata grave infermità del coniuge (anche legalmente separato), di un parente entro il secondo grado (anche non convivente). I tre giorni di permesso sono concessi anche nel caso in cui il decesso o l'infermità grave riguardi un componente della famiglia anagrafica, quindi anche nell'ipotesi della famiglia di fatto.

2. COSA FARE PER OTTENERE I PERMESSI?

 

    Per ottenere questi permessi è necessario presentare, per la grave infermità, documentazione rilasciata da un medico specialista del Servizio Sanitario Nazionale o convenzionato, dal medico di medicina generale oppure dal pediatra di libera scelta; la documentazione va presentata entro cinque giorni dalla ripresa del lavoro.
    Per il decesso, va presentata la relativa certificazione oppure una dichiarazione sostitutiva.

    3. COME DEVONO ESSERE FRUITI I PERMESSI?

    I giorni di permesso devono essere utilizzati entro 7 giorni dal decesso o dall'accertamento dell'insorgenza della grave infermità o dalla necessità di provvedere a conseguenti interventi terapeutici. Nei giorni di permesso non sono considerati i giorni festivi e quelli non lavorativi e sono cumulabili con quelli concessi ai sensi dell'articolo 33 della Legge 104/1992 (lavoratori disabili e familiari di persone con handicap grave).

    È possibile concordare con il datore di lavoro la fruizione dei tre giorni di permesso in modo articolato o frazionato. È possibile, quindi, in alternativa alla fruizione continua dei tre giorni, concordare una riduzione dell'orario lavorativo.

    4. COME SONO RETRIBUITI I PERMESSI PER LUTTO O GRAVE INFERMITÀ?

    I giorni di permesso sono retribuiti al 100%.